Banca Nuova (gruppo Bpvi), dimissioni in blocco per il Cda

Avranno effetto a decorrere dalla prossima assemblea degli azionisti convocata in data 2 dicembre, chiamata ad eleggere un nuovo Consiglio di amministrazione

Marino Breganze, presidente Banca Nuova

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Nuova, società del gruppo Banca Popolare di Vicenza che dal 14 luglio 2016 aveva messo a disposizione il proprio mandato in funzione della nuova governance, martedì, ha rassegnato le dimissioni.

Le dimissioni avranno effetto a decorrere dalla prossima assemblea degli azionisti convocata in data 2 dicembre, chiamata ad eleggere un nuovo Consiglio di amministrazione.

Il cda dimissionario era composto da: presidente Marino Breganze de Capnist (già vice presidente di Banca Popolare di Vicenza all’epoca della presidenza di Gianni Zonin), vice presidenti Paolo Angius e Fiorenzo Sbabo. I consiglieri dimissionari sono Ezio Castiglione, Giorgio Colutta, Manuela Romei (consigliere indipendente), Alvise Rossi di Schio, Antonino Todaro e Francesca Zangara (consigliere indipendente).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento