Mondiali 2018, mangiamoci la Polonia: Tartare

  • Categoria

    Secondo
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    30 min
  • Dosi

    2 persone

La tartare è un piatto tipico della cucina polacca che punta tutto sulla qualità degli ingredienti

La ricetta

Internazionale

La tartare è un piatto diffuso ormai in tutta Europa, la si può mangiare un po’ dovunque. Sono varie le modalità di macinatura della carne e il modo in cui essa viene condita. In Polonia è però un piatto tradizionale, un antipasto servito nelle occasioni importanti anche in tempi in cui alcuni ingredienti potevano essere difficilmente accessibili. 

Il nome della pietanza richiama il nome del popolo nomade dei Tartari, originario dell’Asia, che secondo quanto si racconta poneva dei pezzi di carne cruda di cui si alimentava sotto la sella dei cavalli. In questo modo la carne diventava morbida ed era più facile e piacevole da consumare. 

Preparazione

Per preparare la bistecca alla tartara prendete il filetto di vitello di prima scelta, tagliatelo a fettine sottili, che successivamente taglierete a striscioline e poi a piccolissimi pezzetti in questo modo otterrete la classica tartara dalla carne ben divisa e non spappolata, non deve infatti risultare macinata.

Trasferite la carne tritata in una ciotola capiente. Tritate finemente i capperi e la cipolla, spremete il succo del limone e iniziate a condire la carne aggiungendo il prezzemolo tritato, la cipolla,  i capperi tritati, il succo di limone, la senape, il sale, il pepe, la Worchestershire sauce unite per ultimo l'olio e amalgamate bene tra loro tutti gli ingredienti in modo che la carne assorba tutti gli aromi. Ora dividete il composto di carne in quattro parti uguali, prendete ciascuna porzione e ponetela al centro di ciascun piatto e date la forma di una piccola cupola.

Con il dorso del cucchiaio (o con il fondo di un bicchiere) premete la parte superiore della cupola per creare un incavo dove andrete a posizionare il tuorlo. Disponete su ogni piatto 4 fette di limone, Ponete su ognuna di esse un cucchiaino di prezzemolo tritato, uno capperi tritati, uno di senape, uno di cipolla tritata (o scalogno).

Prendete l’uovo fresco, rompetelo delicatamente ed estraete il tuorlo avendo cura di lasciarlo intero. Posizionate delicatamente il tuorlo al centro della bistecca alla tartara e guarnite a piacere con del songino fresco. Servite la bistecca alla tartara immediatamente . FONTE

I più letti


Torna su
VicenzaToday è in caricamento