West Nile, aumentano i casi: due ricoveri al San Bortolo, uno nella Pedemontana

Se dalla provincia arrivano notizie di nuovi infetti, il Comune di Vicenza ha messo in atto tutte le azioni di disinfestazione necessarie alla prevenzione

Salgono a tre i casi di persone infette da West Nile nel provincia berica: due i ricoveri al San Bortolo, uno nella Pedemontana. Il direttore primario malattie infettive del nosocomio berico Vinicio Manfrin ha fatto sapere che: "Nasce straniera ma ormai è autoctona, sono zanzare che arrivano all'imbrunire. A rischio sono principalmente persone anziane con gravi patologie, le forme encefalitiche sono rare".

A seguito della segnalazione di casi di West Nile virus il servizio Ambiente, energia e territorio del Comune di Vicenza ha immediatamente dato mandato alla ditta, che già esegue trattamenti di disinfestazione in città non solo da zanzara tigre ma anche di altre specie nocive per l'uomo, di effettuare una ricognizione degli interventi eseguiti, con particolare attenzione al centro storico.

“Da più di dieci anni il Comune esegue in modo strutturale azioni di contrasto al proliferare delle zanzare con interventi di disinfestazione, larvicidi e adulticidi, in particolare nelle aree verdi circostanti a siti sensibili quali scuole, ospedali, strutture per anziani o simili – ha precisato l'assessore all'ambiente Simona Siotto –. Nel rispetto delle normative sulla compatibilità ambientale degli insetticidi, stiamo facendo quanto necessario per affrontare questa problematica, restando a disposizione della Regione Veneto per mettere in campo eventuali interventi straordinari nell’ambito del piano straordinario di bonifica della West Nile".

Il Comune di Vicenza da anni affida a ditte specializzate interventi programmati e calendarizzati. Il cronoprogramma prevede sia azioni larvicide, previste su circa 27.000 tombinature comunali, sia azioni adulticide, eseguite su circa 1.800.000 metri quadrati di aree verdi di proprietà comunale.

Specifiche indicazioni per contrastare la proliferazione delle zanzare nelle aree private sono state inoltre date alla cittadinanza attraverso un'ordinanza divulgata anche quest'anno attraverso i mezzi di comunicazione e pubblicata sul sito internet e le piattaforme social a cui aderisce il Comune di Vicenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento