Modifica i voti on line, denunciato ma un'azienda lo vuole assumere

Uno studente indiano, denunciato nello scandalo dei voti modificati all'Istisvem di Valdagno, si è garantito un lavoro sicuro: la sua "prodezza" ha conquistato l'attenzione di una ditta di Thiene

Un giovane hacker di origine indiana potrebbe avere il posto di lavoro pronto in un'azienda, specializzata di ingegneria per il web, dopo essere stato denunciato per aver truccato i voti a scuola sul server.

E' il rapido percorso scuola-azienda compiuto da uno studente appena maggiorenne dell'istituto "Marzotto" di Valdagno (Vicenza), che nei giorni scorsi, assieme ad un compagno, era stato denunciato dai carabinieri per aver 'craccato' con un programma di sua ideazione il computer della scuola. Dovrà pure affrontare i guai con la giustizia, ma il 10 che vanta in informatica e la dimestichezza nel forzare i sistemi di sicurezza dei pc sembra garantirgli un lavoro sicuro.

Un'azienda di ingegneria, la 'Ceremit' di Thiene - riporta oggi il 'Corriere del Veneto' - ha già contatto un avvocato per offrire l'assistenza legale al giovane quando dovrà affrontare il Tribunale. Poi gli offrirà una possibilità di occupazione. "Non discuto il reato - precisa uno dei responsabili della Cermit, Alessandro Petracca - spetta alla magistratura accertare. Ma quel ragazzo sembra essere veramente in gamba, e dobbiamo dargli una possibilità. Molti dei consulenti delle aziende americane sono stati prima degli hacker".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

  • Grave infortunio sul lavoro: in fin di vita 78enne schiacciato dal trattore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento