Violenze sessuali a sorella e nipote: indagato un vicentino

L'uomo, 42enne, era stato accusato prima dalla nipote, che non ha poi confermato in incidente probatorio, poi da una sorella che, durante le indagini, ha rivelato l'oscuro passato

Immagine di archivio

Una storia di terribili violenze, dove "l'orco cattivo" abita nella stessa casa delle vittime. E' quella emersa nel corso di un'indagine che porterà un vicentino 42enne in tribunale per difendersi dalle accuse di violenza sessuale da parte della sorella. 

I fatti sono venuti alla luce nell'ambito di un'altra vicenda, relativa a presunte 'attenzioni' da parte dell'uomo a una nipote. La piccola aveva riferito ai genitori di aver subito delle 'attenzioni' da parte dello zio. Aveva poi confermato tutto davanti al magistrato ma, al momento dell'incidente probatorio si era rifiutata di rispondere alle domande relative alla violenza, spaventata di infliggere un dispiacere alla mamma. Per questa vicenda quindi la procura ha chiesto l'archiviazione, provvedimento contro il quale l'avvocato Agron Xhanaj ha proposto opposizione. La discussione e' fissata al prossimo 31 marzo. E' stato nel corso proprio delle indagini su queste presunte vicende che la familiare, una zia della piccola, ha raccontato delle violenze che avrebbe subito quando era adolescente e che aveva sempre taciuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

  • Operaia rimane impigliata al macchinario e rischia di soffocare: è gravissima

Torna su
VicenzaToday è in caricamento