«Chi comanda a Schio»: vandalo identificato e denunciato

Il responsabile è un 18enne temporaneamente residente nella città laniera. E' stato multato per danneggiamento aggravato e disturbo alla quiete pubblica e multato per ubriachezza

Identificati i tre giovani inquadrati nei video pubblicati nel web.

Guarda il video

Si tratta di un minorenne (17 anni) e due appena maggiorenni. Dei tre solo 1 è l'autore materiale dei vandalismi.

Serata alcolica

In particolare la sera di martedì, due amici (un maggiorenne ed un minorenne) sono andati in un bar a vedere la partita milan-udinese. Al termine della partita, hanno deciso di andare a mangiare in un locale vicino alla stazione ferroviaria e, lungo il tragitto, hanno incontrato il terzo giovane, già visibilmente ubriaco, che stava urlando contro una persona in via Btg. Val Leogra. Hanno cercato di calmarlo, e il medesimo riferiva essere arrabbiato con un negozio di telefonia di via Pasubio poichè non gli aveva ancora restituito lo smartphone ivi consegnato per la sostituzione della batteria. Diceva che avrebbe fatto aprire il negozio per farselo restituire.

I tre allora si sono diretti verso il negozio in questione e, lungo il tragitto, il giovane in stato di ubriachezza colpiva a caso tutto ciò che trovava: cestini, fioriere, vetrani, quadri elettrici, ecc.. Lungo il tragitto inoltre il ragazzo si toglieva la felpa, e quindi la maglietta, per rimanere a petto nudo.

Il momento clou

Giunti davanti al negozio e trovandolo chiaramente chiuso, il giovane andava in escandescenza. Faceva cadere la fioriera di un negozio, per poi sollevarla e gettarla contro una vetrata, il tutto accompagnato da urla, anche quella "Chi Comanda a Schio". Vista l'impossibilità di calmarlo e preoccupati della possibilità di essere coinvolti in denunce, i due conoscenti si allontanavano in direzioni opposte ed il medesimo seguiva uno di loro.

Il video e le segnalazioni

A seguito della pubblicazione del video, alcune persone riconoscevano l'autore del vandalismo ed i due giovani che erano con lui, telefonando alla polizia locale e fornendo preziose informazioni. Le pattuglie si recavano allora presso le abitazioni dei giovani, ove, anche alla presenza dei genitori, veniva contestato quanto accertato nel video. I due giovani indirettamente coinvolti negli atti vandalici, rendevano subito la loro testimonianza per alleggerire la loro posizione, mentre il giovane autore dei reati ammetteva le proprie responsabilità dicendo: "ho fatto una sciocchezza".

Al medesimo, identificato in M.I., 18enne residente in provincia di Mantova ma temporaneamente domiciliato a Schio, presso l'abitazione di familiare, venivano contestati reati di danneggiamento aggravato e disturbo alla quiete pubblica, ed è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza. A suo carico verrà inoltre compilato un verbale amministrativo per "ubriachezza in luogo pubblico", 120 euro. La Polizia Locale sta raccogliendo le denunce da parte dei negozi/attività che hanno subito gesti vandalici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento