Vicenza, violenze famigliari di fronte al bimbo: indagato 41enne

La squadra mobile di Vicenza è intervenuta nei confronti di un uomo dello Sri Lanka che è stato allontanato dalla compagna e dal figlio per averla ripetutamente picchiata per gelosia e per questioni economiche

Le violenze nei confronti della moglie erano iniziate nel 2015, prima verbalmente e poi con percosse continue fino all'ultimo episodio del febbraio 2018 che ha portato un cingalese di 41 anni ad essere indagato per violenza famigliare e allontanato dalla casa famigliare. 

La misura cautelare è stata applicata  nella giornata di lunedì dalla squadra mobile di Vicenza che ha notificato all'uomo, operaio residente in città, il provvedimento. Dalle indagini è risultato che il cingalese in più occasioni sia andato su tutte le furie con la moglie, 40enne sempre dello Sri Lanka, per futili motivi quali la gelosia e non meglio precisate questioni economiche. A quanto risulta, in molte occasioni in casa si trovava anche il bambino della coppia, di soli sette anni. 

L'episodio più grave è avvenuto appunto a febbraio di quest'anno quando il 41enne ha picchiato la donna al volto e alle spalle, provocandole contusioni e una frattura a un dito con 40 giorni di prognosi. Precedentemente, nel luglio 2017 le botte nei confronti della compagna le hanno causato il ricovero al pronto soccorso. Dopo una serie di denunce e a conclusioni delle indagini di polizia è scattata la misure cautelare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento