Vende una lattina di birra dopo le 20: multa di 500 euro ad un negoziante

Il negoziante di viale Verona dovrà pagare la sanzione per aver violato il regolamento comunale di polizia urbana che vieta la vendita di bevande alcoliche per asporto dopo l'orario prefissato

Dovrà pagare una sanzione di 500 euro il negoziante di viale Verona che ieri sera, dopo le 22, ha venduto una lattina di birra ad un cliente, violando in questo modo il regolamento comunale di polizia urbana che vieta la vendita di bevande alcoliche per asporto dopo le 20.

Gli agenti della polizia locale hanno infatti bloccato il cliente, dopo che, uscendo dal negozio, questi si era dato alla fuga alla vista della pattuglia. Il controllo della merce acquistata ha quindi permesso di accertare la violazione da parte del negoziante, nonostante nel frattempo avesse abbassato la saracinesca.

Interventi come quello di ieri sera saranno più frequenti in futuro per disposizione del sindaco Francesco Rucco, che ha tenuto per sé la delega alla sicurezza, per dare una risposta alle segnalazioni che giungono dai cittadini residenti nella zona che comprende i viali Milano, Torino, Verona e san Lazzaro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto auto-scooter: un morto e un ferito gravissimo

  • Cronaca

    Minacce al barista: denunciati un 13enne e un 14enne

  • Sport

    Pippo Pozzato in pista con l'UVP Bassano: domenica l'esordio

  • Cronaca

    Colpo da 400mila euro in azienda: rubate due betoniere

I più letti della settimana

  • Investita da un'auto, donna morta sul colpo

  • Il grande freddo dell'85: il 13 gennaio Vicenza si risveglia bloccata dalla neve

  • Forte scossa di terremoto tra Forlì e Cesena: trema anche il Vicentino

  • Addio a Lina, madre di due figli: muore a 38 anni dopo una lunga lotta contro la malattia

  • LR Vicenza - Valbrenta: 1-0

  • Maxi bolletta da 540mila euro: «Follia della fatturazione elettronica, mi aspetto il collasso del sistema»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento