Vicenza, viale Cricoli torna in consiglio, l'opposizione: "Sui nomadi il comune ha fallito"

Non si spengono le polemiche sul campo nomadi di viale Cricoli: il nuovo regolamento non è mai arrivato e roulotte abusive e allacciamenti da fare, l'opposizione parte all'attacco

Il campo nomadi di viale Cricoli torna a far discutere perchè a distanza di un mese dal rientro delle famiglie sinti e rom, sono ancora molte le questioni che rimangono aperte. Tre i punti critici: il nuovo regolamento del campo, non ancora sottoscritto e presentato, una roulotte abusiva e già denunciata continua a rimanere parcheggiata nel campo e, ciliegina sulla torta, le bollette potrebbero venire ancora una volta evase. 

Un anno fa il contributo versato dalle casse comunali per le bollette di alcune famiglie residenti in viale Cricoli aveva innescato un movimento di piazza mai del tutto sopito e solo in parte tranquillizzato dopo le misure, tra cui la ristrutturazione del campo, adottate dal Comune. 

Il centrodestra ora passa all'attacco: "Il nuovo regolamento promesso ancora non c´è, i nomadi non stanno pagando le bollette e la casa mobile abusiva è ancora lì» Hanno dichiarato le opposizioni di palazzo Trissino sabato in una conferenza stampa. 

Seduti al tavolo della conferenza i due consiglieri di Idea Vicenza, Francesco Rucco e Gioia Baggio, il forzista Roberto Cattaneo, Dino Nani per Ncd, la leghista Sabrina Bastianello assieme al segretario cittadino del Carroccio Matteo Celebron. L'accusa mossa all'amministrazione comunale è quella di aver teso la mano verso i nomadi, senza ottenere regole certe ed un impegno a rispettarle. 

«I nomadi non stanno pagando luce e gas perché non si sono allacciati ai contatori e hanno detto chiaramente che non intendono farlo,- hanno dichiarato alcuni consiglieri d'opposizione al Giornale di Vicenza, salvo che non gli vengano concesse un contratto forfettario o tariffe agevolate. È evidente che questa questione doveva essere affrontata prima che rientrassero nel campo nomadi, non dopo»

Ora la questione finirà nuovamente in Consiglio comunale, mentre oltre alle bollette resta aperta la questione della roulotte abusiva. La casa mobile è stata piazzata davanti all'uscita di sicurezza del campo, mai rimossa nonostante un ordinanza di sgombero. 

"A parole l´amministrazione dice di voler seguire la linea dura ma nei fatti non fa nulla" ha dichiarato in chiusura il consigliere Francesco Rucco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento