Vicenza, un arsenale di kalashnikov e pistole trovato in un box

L'operazione dei carabinieri ha preso le mosse dalla segnalazione pervenuta di recente alla stazione da parte di alcuni condomini del complesso residenziale, che avevano indicato uno strano via vai nella zona box degli edifici

Immagine di archivio tratta da Veneziatoday

L’altra mattina, in vicenza, i militari del nucleo investigativo e della compagnia di Vicenza, a seguito di una perquisizione, hanno rinvenuto, all’interno di un box di un vasto complesso condominiale ubicato nella zona ovest della città, numerose armi, munizioni ed altro materiale. 

Un arsenale

Ecco cosa è stato trovato dai carabinieri: un fucile mitragliatore ak47 kalashnikov, provvisto di caricatore a banana, una pistola revolver ad otto colpi marca mondial, calibro 6 mm,  una pistola revolver a sei colpi, priva di marca e di matricola, un centinaio di cartucce calibro 7,62 per il kalashnikov, quarantacinque cartucce calibro 357 magnum, un sacchetto contenente numerose cartucce di vario calibro, del peso complessivo di circa 3 kg., alcune cartucce calibro 38 special e calibro 357 magnum, 5 fumogeni per segnalazioni nautiche, un coltello da 33 centimetri, due giubbini antiproiettile, due centraline elettroniche per veicoli, vario materiale ed abbigliamento idoneo al travisamento.

Nel box era presente anche un furgone peugeot rubato nel maggio scorso nel Bresciano, sul quale erano apposte delle targhe contraffate e riconducibili ad un furgone dello stesso tipo e colore.

I sospetti dei vicini

L’operazione prende le mosse dalla segnalazione pervenuta di recente alla stazione da parte di alcuni condomini del complesso residenziale, che avevano indicato uno strano via vai nella zona box degli edifici.

Le indagini sono in corso per arrivare all’identificazione del reale utilizzatore del box e comprendere se le armi e l’attrezzatura siano state utilizzate per compiere recenti atti criminosi nel vicentino e altrove e se ne fossero in programma altri.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e sarà oggetto di accertamenti tecnici non appena sarà rilasciata la relativa autorizzazione dalla procura della repubblica di vicenza, che coordina l’attività. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento