Vicenza, tribunale assediato dalle vespe

Dopo le infiltrazioni d'acqua, gli allagamenti e i diversi problemi tecnici ora l'attenzione si sposta sugli insetti. Le finestre del tribunale devono rimare chiuse a causa della presenza di alveari

un alveare vicino alla finestra di un palazzo

Giudici e avvocati assediati dalle vespe: costretti a tenere le finestre chiuse a causa dei temibili insetti che hanno costruiro alemeno una decina di alveari sulla facciata esterna del tribunale.  

Come riportato da il Giornale di Vicenza, da qualche giorno sulla bacheca del palazzo di giustizia è comparso un volantino firmato dal responsabile della sicurezza Vincenzo Acampora che invita il personale ha non aprire le finestre in attesa della disinfestazione. La ditta incaricata dal Comune è stata avvertita il 10 agosto e dovrebbe eliminare il problema in questi giorni.

Quella delle vespe è una grana in più per il nuovo tribunale che versa già in cattive condizioni: ancora da risolvere il problema delle infiltrazioni, scarse le risorse interne con i giudici costretti a comprare i toner delle stampanti, l'impianto di condizionamento spesso va in tilt, le auto di servizio hanno macinato troppi km ma non possono essere cambiate. Problemi risolvibili, ma servono soldi e finanziamenti che al momento non sembrano essere in arrivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento