Vicenza, sempre più rubinetti chiusi, l'acqua del sindaco non è per tutti

Sono in aumento gli utenti che non riescono a pagare le bollette dell'acqua, chiusi 1400 contattori ogni anno, Gli evasori sono l'1% delle utenze, ma il trand è in crescita

Se lo chiamano oro blu un motivo c'è, sono sempre di più le famiglie che hanno difficoltà a pagare le bollette dell'acqua a Vicenza

Fino a qualche tempo fa i contatori  chiusi per insolvenza erano solo o quasi quelli di gas ed elettricità, ma adesso anche l'acqua entra nel circolo infelice del paghi o taglio. Essendo un bene primario e pubblico, l'iter per ls chiusura  dei rubinetti resta lungo e piuttosto complesso, ma i numeri sono in crescita. Come riportato da il Giornale di Vicenza,  la società Acque Vicentine chiude ogni anno 1.400 contattori, a conti fatti, più o meno quattro al giorno. Non pochi, anche se allargando l'orizzonte di appena una poco, le chiusure per morosità coinvolgono solo l'1% delle utenze. 

Il pagamento delle utenze anche a rate, resta una priorità della società di viale dell'Industria, che oltre a segnalare via posta il mancato pagamento, ha inserito nel protocollo che porta alla chiusura, anche una comunicazione telefonica con gli utenti morosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porta pizze esce di strada con l'auto durante il servizio a domicilio: ferita 23enne

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagi in Veneto: 1272 casi nel Vicentino

  • Coranavirus, colpiti padre e figlia: entrambi perdono la vita

  • Coronavirus, 34 morti in 24 ore ma diminuiscono i ricoveri

  • Emergenza Covid: spostamenti ingiustificati, fioccano le multe in città

  • Emergenza Covid-19: 8509 positivi in Veneto, altri 57 casi a Vicenza e tre decessi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento