Vicenza, sbaglia l'atterraggio: è morto il paracadutista Mauro Peressoni

Il 50enne vicentino ha mancato la zona di atterraggio riportando gravi traumi. Sottoposto ad un operazione chirurgica si è spento nella notte all'ospedale di Mestre

Il vicentino all'atterraggio dopo un altro lacio

 Domenica pomeriggio a San Stino di Livenza ha mancato il punto di atterraggio con il suo paracadute riportando gravi lesioni. Mauro Peressoni è morto nella notte all'ospedale di Mestre.

Paracadutista esperto, il 50enne vicentino si era recato alla scuola Skydive Venice per incontrare alcuni amici. Nel pomeriggio aveva deciso di lanciari con il paracadute, ma qualcosa è andato storto. Peressoni non è riuscito ad atterrare nello specchio d'acqua artificiale appositamente preparato per il suo atterraggio. L'impatto con il terreno è stato violentissimo. 

Immediati i soccorsi, un'ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso di Portogruaro, ma l'entità delle lesioni e  la gravità del caso hanno fatto decidere ai medici il trasferimento all'ospedale dell'Angelo di Mestre. Inutili tutti i tentativi di slavarlo è morto durante la notte poco dopo aver subito un intervento chirurgico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento