Vicenza, polemiche su viale Cricoli, i nomadi: "Mai visto prima il progetto"

Dopo che il consiglio comunale aveva varato la linea dura con i nomadi di viale Cricoli, ora sono le famiglie sinte ad alzare la voce:" Se Variati vuole usare il bastone, lo useremo anche noi"

Si va al muro contro muro tra amministrazione e le famiglie sinte di viale Cricoli, che al  nuovo campo non voglio proprio andare. 

 Le frasi piuttosto pesanti  pronunciate dal consigliere Claudio Cicero, che ha paragonato i nomadi ai  maiali, e il pugno duro agitato sui giornali  dall'amministrazione, non li spaventano. Dopo i 300mila euro spesi per sistemare il vecchio campo fatiscente, quello nuovo rischia di rimanere vuoto

Le famiglie sinte protestano per il mancato coinvolgimento nella progettazione di quella che sarà, o dovrebbe essere, casa loro. «Variati usa il bastone, lo usiamo anche noi, non ci hanno mai chiesto di firmare alcun progetto. Non vogliamo la guerra ma saremo irremovibili» La spiegazione da alcuni degli abitanti del campo provvisorio a Il Giornale di Vicenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento