Vicenza, 40enne adesca ragazzina in chat e tenta di stuprarla: poterbbero esserci altri casi

L'uomo e' stato arrestato dalla polizia con l'accusa di violenza sessuale su minore. L'aveva attirata in un container dopo averla fatta bere. La 14enne è riuscita a fuggire. Indagini in corso

Immagine di arch

E' riuscita a sfuggire all'agguato la ragazzina di 14 anni adescata da  un 40enne vicentino su internet. L'uomo, facendosi passare per un ragazzo, era riuscito a contattare la minore fino a concordare un appuntamento. Poco prima dell'orario fissato la ragazza ha ricevuto un messaggio nel quale il giovane diceva di essere impegnato e che il fratello maggiore sarebbe passato a prenderla per portarla da lui.

In questo modo l'uomo ha condotto la ragazzina in un cantiere, le ha fatto bere qualcosa e poi ha tentato di violentarla dentro il container che ospita gli uffici del cantiere. La vittima e' riuscita a divincolarsi e urlare, facendo scappare l'aggressore che poco dopo e' stato arrestato dalla polizia. 

Aggiornamento ore 19:  Mentre si attende l'interrogatorio dell'arrestato, il 44enne M. B., la polizia indaga per capire se dietro il tranello delle chat con le ragazzine minorenni si nascondano altre vittime dell'uomo che si faceva credere tale 'Mario 20', infermiere a Thiene (Vicenza). Nelle chat come 'Windchat' e 'Whatsapp' questi si presentava sempre con questo nickname ed il numero 20, quasi a voler suggerire la giovane eta'. Ma dietro ci sarebbe sempre stato il 44enne Bellinato, o Cecchinato, come si sarebbe presentato a volte. E ogni volta, e' il sospetto della squadra mobile della questura di Vicenza, il fine sarebbe stato quello di fissare un appuntamento, inventare la scusa del fratello piu' grande, stordire la ragazza e approfittarne. Una routine studiata al punto che non si esclude possa essere il risultato dell'attivita' di un maniaco seriale. Bellinato, accompagnato dall'avvocato Nicola Guerra, dovra' comparire domattina davanti al giudice Massimo Gerace. La squadra mobile di Vicenza invita intanto altre possibili vittime a farsi avanti, rivolgendosi direttamente alla seconda sezione della mobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento