In cinquemila in piazza per decidere sui vaccini

Un "esercito" di genitori con passeggini ha sfilato venerdì sera da piazza Castello a piazza dei Signori per dire no al decreto Lorenzin. Le video interviste

Si son dati appuntamento in piazza Castello alle 20 di un torrido venerdì sera, quasi tutti vestiti di bianco per creare maggiore impatto visivo, i genitori provenienti non solo dal Vicentino ma da un po' tutto il Veneto e anche oltre che reclamano la libertà di scegliere per i propri figli in materia di vaccinazioni. Circa cinquemila le persone che hanno sfilato per Corso Palladio fino a Piazza dei Signori secondo le stime della Questura. 

Lungo il percorso è un susseguirsi di cori: "Giù le mani dai bambini", "Libertà", "Il rischio che si corre non lo potete imporre". In testa lo striscione dell'associazione "Corvelva" per la libertà delle vaccinazioni. Un popolo che si aspetta molto da Zaia dopo che la Regione ha deciso di ricorrere contro il decreto Lorenzin.

Mentre il Senato approva il decreto che passa così alla Camera, una parte del paese scende in piazza a protestare e lo fa portando anche testimonianze di mamme e papà che hanno visto i loro figli stare male e talvolta morire dopo un vaccino. Ma anche di un militare che è cresciuto convivendo con una malattia simile alla Sla e che ha visto morire tanti altri della sua compagnia che come lui erano stati "bombardati" di vaccinazioni. Storie talmente toccanti che il gruppo musicale Take Off che avrebbe dovuto suonare al ristorante El Coq in Piazza dei Signori ha deciso di rinunciare per non rischiare di sovrapporsi agli interventi al microfono della manifestazione.

Donne e uomini in lacrime mentre raccontano esperienze drammatiche: figli che subito o ad una settimana dal vaccino si sentono male, che hanno convulsioni, che faticano a riprendersi, ma anche un bimbo morto ad otto mesi dopo che era stato vaccinato a tre e ospedali che tendono a negare il legame con le vaccinazioni. 

VIDEO INTERVISTE

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Sembra banale ma lavarsi le mani è fondamentale: ecco come farlo

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Aereo si schianta sugli alberi:due feriti gravi

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Furia violenta alla vista della ex: auto contro l'entrata del pub

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento