Vicenza, in manette rapinatore seriale: voleva rifarsi una vita

Un cinquantenne veneziano, domiciliato in città, aveva trovato lavoro come imbianchino. Senza fare i conti con il suo passato

L'intenzione forse era quella di ricominciare con il suo nuovo lavoro da imbianchino ma, P.V., 50enne nato a Mirano ma residente a Campedello, non ha fatto i conti con il suo passato. Un passato che mercoledì si è presentato alla sua porta di casa sotto forma consegnato dagli agenti della squadra Mobile di Vicenza che l'hanno arresto per accumulo di pene. 

In totale, due anni e mezzo di carcere. Sentenza emessa dal tribunale di Padova per una serie di rapine con arma bianca commesse dall'uomo nel padovano tra il 2009 e il 2011 ai danni di supermercati, negozi di abbigliamento e persino una parucchiera.

La sentenza per rapina aggravata è arrivata ben sei anni dopo. Il 50enne non ha apposto resistenza all'arresto: ha preparato con calma la sua roba da portare in cella. Adesso dovrà pagare per quella vita che forse voleva lasciarsi alle spalle. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento