Vicenza, in manette rapinatore seriale: voleva rifarsi una vita

Un cinquantenne veneziano, domiciliato in città, aveva trovato lavoro come imbianchino. Senza fare i conti con il suo passato

L'intenzione forse era quella di ricominciare con il suo nuovo lavoro da imbianchino ma, P.V., 50enne nato a Mirano ma residente a Campedello, non ha fatto i conti con il suo passato. Un passato che mercoledì si è presentato alla sua porta di casa sotto forma consegnato dagli agenti della squadra Mobile di Vicenza che l'hanno arresto per accumulo di pene. 

In totale, due anni e mezzo di carcere. Sentenza emessa dal tribunale di Padova per una serie di rapine con arma bianca commesse dall'uomo nel padovano tra il 2009 e il 2011 ai danni di supermercati, negozi di abbigliamento e persino una parucchiera.

La sentenza per rapina aggravata è arrivata ben sei anni dopo. Il 50enne non ha apposto resistenza all'arresto: ha preparato con calma la sua roba da portare in cella. Adesso dovrà pagare per quella vita che forse voleva lasciarsi alle spalle. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

  • Coronavirus, stretta sui tamponi e isolamento post viaggi extra Ue: la nuova ordinanza

  • Coronavirus, altri nuovi casi: positive due sorelline di 3 e 6 anni

  • Dramma nel Trevigiano, giovane poco più che ventenne muore sotto gli occhi della fidanzata

Torna su