Allerta maltempo, task force per rischio allagamenti: «Iniziate a spostare le auto»

Aperta a Vicenza l'unità di crisi per il maltempo. Protezione civile e Aim già pronte a misure per fronteggiare l'emergenza prevista tra lunedì e martedì. L'appello del sindaco ai cittadini: "Non sottovalutate la situazione"

Sacchi di sabbia a San Pietro in città (Foto di archivio)

Il fiume per adesso è ancora calmo. La vera piena dovrebbe arrivare tra la mezzanotte di lunedì e le primissime ore di martedì quando a Ponte degli Angeli il livello del Bacchiglione  supererà presumibilmente quota 4,60 metri, quindi in stato di preallarme, senza però raggiungere il livello di allarme dei 5,40 metri. La piena dovrebbe infatti assestarsi sui 5,10 metri con portata non superiore ai 230 metri cubi al secondo in ingresso in città. Sono questi i dati snocciolati domenica mattina dal sindaco Francesco Rucco che ha ufficialmente aperto un'unità di crisi con lo stato di attenzione per il maltempo a Vicenza. La task force avrà sede operativa in prefettura. Il Comune invita i cittadini a iscriversi all’SMS di emergenza, mandando un messaggio con il proprio nome, cognome e indirizzo al numero 3927338475. 

Le piogge che stanno interessando il nord est dell’Italia e in particolare il Veneto colpiranno anche il Vicentino in particolare tra lunedì e martedì, quando è previsto un consistente aumento del livello dei fiumi e il conseguente rischio di allagamenti. Per questo motivo il sindaco Francesco Rucco ha convocato sabato mattina nella sede di Aim a San Biagio una prima riunione con il vicesindaco Matteo Tosetto, tecnici e funzionari del Coc, Centro operativo comunale, per fare il punto sulla situazione, istituendo un presidio permanente (Coc ristretto) della protezione civile comunale con il compito di monitorare l’evoluzione del fenomeno in stretto contatto con la Prefettura.

Per quanto riguarda la città l’ultimo modello previsionale diffuso dalla Regione Veneto prevede per oggi (domenica 28 ottobre) verso le 18 un picco nel livello del Bacchiglione che non toccherà i 3,10 metri  a Ponte degli Angeli.

«Viste le previsioni – dichiara il sindaco Francesco Rucco -  abbiamo dichiarato lo stato di attenzione e stiamo attivando tutte le azioni previste in questa fase. E’ importante che i cittadini, che in questo momento non percepiscono la reale portata del fenomeno perché in città piove ancora poco e il livello dei fiumi è basso, si tengano informati, consultando sito e social comunali. Invito in particolare chi vive o ha attività in zone a tradizionalmente a rischio allagamenti a cominciare a prevedere spostamenti di auto e beni da cantine e garage sotterranei»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PARATIE E SACCHI DI SABBIA E IDROVORE PRONTE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 2 giugno cade l'obbligo di mascherina all'aperto

  • Perde il controllo della moto e si schianta contro un muro: muore 22enne

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Travolta da un'auto: muore donna di 55 anni

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento