Vicenza, antifascismo in piazza: più di 1000 al corteo

La manifestazione contro il fascismo, organizzata per i fatti di Macerata, si è svolta senza disordini. Qualche rischio - scongiurato dalla polizia - verso la fine con la comparsa di una decina di estremisti di destra

Bandiere rosse, cori partigiani e più di 1000 persone (800 per la questura) hanno partecipato nella serata di venerdì alla manifestazione antifascista organizzata dopo l'attentato di Macerata dall’Anpi, dal centro sociale Bocciodromo e dall’associazione Fornaci Rosse.

INTERVISTA A DANILO ANDRIOLLO, PRESIDENTE ANPI: "VICENZA NON VUOLE IL FASCISMO"

Un corteo che ha attraversato le vie della città e che ha visto la presenta di molti giovani, di esponenti della sinistra e della Vicenza democratica. Tra loro anche il sindaco Achille Variati e dell'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, in città per la campagna elettorale di Liberi e Uguali, partito per il quale è candidato. 

La manifestazione si è svolta pacificamente e senza disordini. Questi ultimi evitati dalle forze di polizia che al termine della passeggiata ha impedito il contatto di alcune frange di estrema destra con i manifestanti. I militanti neri erano infatti apparsi in piazza Matteotti.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"No al razzismo", "Fuori i fascisti dalle città", "Siamo tutti antifascisti".  Questi gli slogan urlati dai manifestanti tra le vie del centro. Il corteo è iniziato in piazza Castello verso le 21 per poi andare verso corso Palladio. Il serpone, colorato con striscioni, bandiere e cartelli, è stato per tutta la durata controllato dalla polizia, dai carabinieri e dalla polizia locale. 

La passeggiata si è quindi fermata proprio nella piazza dedicata al politico brutalemente ucciso durante un agguato fascista. Qui, in prossimità di Levà degli Angeli, sono comparsi una decina di persone appartenenti a gruppi di estrema destra. Il confronto con gli antifascisti è durato solo il tempo di qualche insulto reciproco grazie all'intervento degli agenti della questura che hanno disperso i mititanti di destra senza che si verificassero incidenti. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

Torna su
VicenzaToday è in caricamento