Vicenza, le date per il trasferimento ci sono, ma i nomadi con ci stanno

Ancora un rifiuto, questa volta ufficiale, nero su bianco, la comunità sinta che nel campo messo a nuovo di viale Cricoli proprio non ci vuole andare. Scritta una lettera al sindaco

Tutto è pronto, ci sono anche le date per "il ritorno a casa" dei i nomadi di viale Cricoli, ma loro nel campo riqualificato non ci vogliono tornare e scrivono al sindaco. Il 16 dicembre avrebbe dovuto scattare l'ora X con le carovane pronte al rientro nello spiazzo rimodellato per loro, ma i nomadi non ci saranno. 

Il comune aveva inviato una lettera ad ogni famiglia, spiegando modalità e orari per il rientro nel campo e l'allacciamento ai servizi comunali, niente da fare. La risposta è arrivata da Davide Casadio, presidente dell´Associazione “Sinti italiani in viaggio per il diritto e la cultura” che ha spiegato come alcune richieste e date indicate negli accordi di novembre, tra amministrazione e comunità, non siano rispettate

Come scrive il Giornale di Vicenza, i nomadi si sono lamentati per la consegna in ritardo del campo e per la mancanza, ad esempio, di un tendone centrale attrezzato. Per il ritrovo della comunità, il Comune ha preferito chiedere in prestito alcune stanze presso la vicina chiesa di Santa Maria Ausiliatrice.

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Sembra banale ma lavarsi le mani è fondamentale: ecco come farlo

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Aereo si schianta sugli alberi:due feriti gravi

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Furia violenta alla vista della ex: auto contro l'entrata del pub

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento