Vicenza, l'autopsia conferma: Gioa è morta di caldo

L'esame autoptico ha confermato i primi sospetti, la piccola Yekou è morta per ipertermia tra enormi sofferenze. Era sana, indagati per omicidio colposo i genitori

I genitori di Gioia Yekou

L'autopsia sul corpicino di Gioa Yekou ha confermato  i primi sospetti, la bimba di 17 mesi lasciata all'interno dell'automobile di famiglia domenica pomeriggio è morta a causa del caldo. Come riportato nella versione cartacea de Il Giornale di Vicenza, la piccola era in perfetta salute, è morta soffocata dopo enormi sofferenze. Indagati per omicidio colposo i genitori, Samuel Yekou di 51 anni e Leontine Kouame di 42 anni, originari della Costa d´Avorio, che vivono a Vicenza da 24 anni.

Domenica dopo essere tornati dalla messa nella parrocchia di Araceli hanno "dimenticato" Gioia, l'ultima di sei fratelli, in auto. La bimba è stata ritrovata in fin di vita alle 17, era caduta dal seggiolone, ma nonostante le urla nessuno, nemmeno tra i vicini, l'avrebbe potuta vedere, i finestrini della monovolume, infatti, erano oscurati. 

Continuano le indagini degli uomini della squadra mobile che nei prossimi giorni potrebbero risentire i famigliari della bambina e i vicini di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'abete di papa Francesco, «risparmiato da Vaia, stroncato dalla mano dell'uomo»

  • Il piccolo Davide non ce l'ha fatta: è morto 5 giorni dopo l'incidente

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Mancano un milione di laureati: ecco le professioni più richieste

  • Tragica uscita domenicale: ciclista muore travolto da un'auto

  • Malore alla guida: 51enne muore sulla A31

Torna su
VicenzaToday è in caricamento