Vicenza, insulti su whatsapp a mamma e figlia: studenti denunciati

Una 46enne vicentina e la figlia, studentessa in una scuola della città, sono state fatte oggetto di pesanti commenti in una chat tra compagni, tra cui accuse di comportamenti illeciti. La donna ha deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine

Immagine di archivio

Il pettegolezzo spinto sulla chat finisce sotto la lente di ingradimento delle forze dell'ordine. Secondo quanto riferisce Il Giornale di Vicenza, una 46enne della città, madre di una studentessa, avrebbe denunciato alcuni studenti, membri di un gruppo su whatsapp, perchè autori di una serie di commenti molto pesanti nei suo confronti, tra cui accuse di comportamenti fuori dalla legalità. 

Mamma e figlia sarebbero da tempo nel mirino di queste malelingue 2.0 e lo avrebbero scoperto grazie alla soffiata di un compagno di classe della giovane, entrato nel gruppo grazie ad un altro membro, che ha mostrato i messaggi alle vittime. La donna, indignata, ha stampato tutto e l'ha portato alle autorità, cui spetterà il compito di risalire all'identità dei calunniatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento