Mette in moto l'autobus e parte una fiammata: operaio ustionato gravemente

Infortunio sul lavoro alle Svt. Il dipendente, lunedì scorso, è stato ricoverato al reparto chirurgia plastica dell'ospedale di Vicenza. Aperta un'inchiesta.I sindacati. «La sicurezza va garantita a ogni costo»

Un autobus Svt

Lunedì mattina si è verificato un grave infortunio ad un lavoratore che non è finito in tragedia solo per la grande professionalità dello stesso. Durante le operazioni mattutine di messa in moto degli autobus da parte del personale di rimessa (lavorazione attualmente sub affidata ad una cooperativa) per una serie di circostanze, che sono in corso di chiarimento con un'indagine interna, mentre veniva azionato lo start di accensione dell’autobus alimentato a GPL si è sviluppata una fiammata di fuoco che ha avvolto l’operatore, dipendente storico di SVt srl, provocando allo stesso gravi ustioni al volto, e che hanno reso necessario il suo ricovero in chirurgia plastica a Vicenza.

L'infortunio è stato reso noto dalla FILT CGIL Vicenza e FIT CISL Vicenza che chiedono un incontro urgente con l'azienda sul tema della sicurezza «E’ stato più volte segnalato ai responsabili che il basso costo dei ricambi acquistati (non originali) non è in grado di garantire standard di qualità adeguati, ma è ormai evidente che ciò crea anche problemi di sicurezza per i lavoratori: infatti, alla mattina risulta che il polmone del gas GPL presenti un anomalo congelamento, con la conseguenza che è necessario prima pre-riscaldarlo con aria calda per poter successivamente mettere in moto l’autobus».

A quanto sembra il dipendente  indossava correttamente i Dispositivi di Protezione Individuale - DPI. «Ci sono indiagini in corso in aziendaa c'è un problema sicurezza, non sappiamo se sia dovuta a un problema dell'azienda o a una distrazione del lavoratore», precisa Valeria Di Giorgio della Filt Cgil. I sindacati, con una nota, fanno presente che il piano industriale «prevede un rinnovo del parco autobus, al fine di rendere competitiva l’Azienda in vista delle gare nel Trasporto Pubblico Locale, previste a Vicenza a partire dal 2026. L’investimento è quindi notevole e per questo motivo l’Azienda ha operato scelte strategiche volte a tagliare il più possibile i costi di gestione, ed in particolare il costo del lavoro (portando all’esternalizzazione di servizi sia interni che esterni all’azienda), e i costi delle forniture per la manutenzione dei mezzi (es. pezzi di ricambio per gli autobus)».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si fingono medici e tentano di derubare un'anziana malata immobilizzata a letto

  • Cronaca

    Brucia il Centro Benessere: danni ingenti alla struttura

  • Incidenti stradali

    Ubriaco fradicio, si cappotta con la sua Audi in mezzo alla strada e danneggia tre auto

  • Cronaca

    Baby ladri tentano il furto in negozio: denunciati

I più letti della settimana

  • Pfas, i risultati delle analisi: il 64% ha alterazioni nella pressione e nei valori del sangue

  • Auto nel fossato, rischia di annegare: gravissimo

  • Uccise il pitbull annegandolo con pietra al collo: sei mesi di carcere

  • Cadaveri profanati per rubare i metalli delle bare: orrore in un capannone

  • La morte dell'acqua: Non solo Miteni, trovato Pfas di "nuova generazione"

  • Agenti aggrediti a morsi da un profugo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento