Vicenza, indagato l'ex capo della Mobile Michele Marchese

Aperta un'inchiesta a carico dell'ex vicequestore Michele Marchese: nel cassetto della sua scrivania è stata rinvenuta una pistola calibro 765 non denunciata. "Non ne so nulla, la mia stanza era aperta"

Una pistola calibro 765 non denunciata è stata rinvenuta nel cassetto della scrivania dell'ex capo della squadra mobile di Vicenza, Michele Marchese. La procura ha aperto un'inchiesta ed indagato il dirigente, attualmente in aspettativa per problemi personali. Rinvenuto anche un caricatore con 8 proiettili.

La notizia shock si è diffusa in breve tempo nel pomeriggio di giovedì e, raggiunto telefonicamente, Marchese ha dichiarato di aver respinto le accuse, sostenendo che la porta del suo ex ufficio in viale Mazzini era aperta e che chiunque avrebbe potuto lasciare l'arma illegale. 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegne alimentari a domicilio: l'elenco dei negozi che effettuano il servizio

  • Addio Flavia, se n'è andata la regina dei "spuncioti" del bar più amato di Vicenza

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Malore improvviso: muore automobilista

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Covid-19 al centro estivo, alunna positiva al tampone: scatta il protocollo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento