Vicenza, in due all'ospedale per extasy, alcool e droga

Nel corso del fine settimana, un 20enne di origini pakistane è stato ricoverato con allucinazioni mentre un 29enne serbo si è sentito male a causa dell'abuso di alcol e di una sostanza che si è iniettato

Immagine di archivio

Dopo i decessi di due giovanissimi, uno al Cocoricò di Riccione, l'altro avvenuto lungo una spiaggia di Messina, anche a Vicenza fanno scalpore i due malori avvenuti nell'arco di 24 ore a causa dell'assunzione di sostanze stupefacenti. 

Il primo, riferisce Il Giornale di Vicenza, è avvenuto sabato notte, quando un ragazzo 20enne di origini pakistane è stato accompagnato dagli amici al pronto soccorso in preda ad allucinazioni e in uno stato di estrema debolezza. Il giovane ha dichiarato di aver assunto una pasticca in un locale: è stato ricoverato per alcune ore e poi dimesso. 

Domenica pomeriggio è stato un 29enne serbo a chiedere l'aiuto dei sanitari, in seguito ad uno svenimento causato dall'abuso di alcool e dall'iniezione di una dose di droga, non è chiaro se eroina o cocaina. Anche lui è stato dimesso in breve tempo, dopo le cure necessarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento