Vicenza, il lato oscuro della Vigilia, ancora eroina in Campo Marzo

Scene drammatiche alla vigilia di Natale in Campo Marzo, mentre in piazza si attendeva il Natale, dietro via Gorizia la festa del buco. Inutile l'intervento delle forze dell'ordine. La segnalazione di un lettore

Le tradizioni, specie a Natale, vanno rispettate, ma ce ne sono alcune di cui si potrebbe fare volentieri a meno come quella di assistere in diretta al "buco" libero in Campo Marzo. L'ultimo episodio proprio il 24 dicembre, come segnalato da un lettore che preferisce restare anonimo. Manca poco alla mezzanotte e come ogni anno il centro si riempie per la funzione religiosa al Duomo e il classico ritrovo dei giovani, che dopo il cenone vanno a brindare nelle piazze.  Complice anche l'apertura della grande mostra in Basilica, di parcheggi se ne trovano pochi e così, il lettore decide di usare lo spazio al confine di Campo Marzo dietro ad un noto bar di viale Roma. Entrando nel parcheggio nota subito tre ragazzi seduti sui vicini gradini di un edificio intenti ad armeggiare con accendino, siringhe e cucchiai. Nemmeno il tempo di parcheggiare e una pattuglia dei carabinieri passa a pochi metri dal parcheggio mettendo in fuga i tossici. "Non ero ancora uscito dalla macchina- racconta il lettore- che una ragazza è corsa a nascondersi tra la mia portiera e quella di un'altra vettura. In mano aveva una siringa, allarmato sono rimasto all'interno dell'auto, incerto sul cosa fare. La giovane-continua il lettore- ha mosso lo specchietto dell'altra macchina e senza notarmi, si è infilata l'ago sul collo. Ci ha messo un po' credo non trovasse la vena ed era buio. In quel momento sono arrivati a piedi due carabinieri, che l'hanno guardata e mi hanno fatto segno di restare fermo, quando la ragazza ha finito loro se ne erano andati, forse l'aspettavano dietro all'angolo, io me ne sono andato di corsa."

La zona è conosciuta e non è la prima volta che situazioni simili accadono sotto gli occhi dei passanti. Solo poche ore prima, in piena shopping natalizio, un commerciante della zona aveva richiesto l'intervento della polizia, per le evidenti attività di spaccio in via  Gorizia. All'uomo i poliziotti, intervenuti poco dopo, avrebbero detto: "Noi passiamo, ma lo sa anche lei, serve a poco. Loro se ne vanno per un po' e poi tornano quando la pattuglia è andata via". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

  • Coronavirus, stretta sui tamponi e isolamento post viaggi extra Ue: la nuova ordinanza

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Coronavirus, altri nuovi casi: positive due sorelline di 3 e 6 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento