Vicenza, il Comune: "Via luce, acqua e gas a chi non ha un contratto"

Dopo le polemiche, il Comune passa al contrattacco: inviate da Aim le lettere che "invitano" le famiglie sinti e rom di viale Cricoli a sottoscrivere i contratti. Chi non ci sta resta senza luce e gas

L'ultimo episodio della saga delle bollette per il campo nomadi di viale Cricoli vede come protagonista l'amministrazione comunale  che minaccia di tagliare l'erogazione delle forniture di acqua, luce e gas a chi non stipula un contratto. 

Le lettere di richiamo sarebbero già state rifiutate dalla comunità sinti che vive in viale Cricoli: una mossa già prevista, visto l'andamento dell'incontro avvenuto una settima fa, tra amministrazione e rappresentanti della famiglie che non avevano trovato un accordo. 

Come riportato da il Giornale di Vicenza, l'Authority per l'energia non ha ancora risposto alle richieste di Aim che aveva girato all'ente competente la volontà dei nomadi di un contratto forfettario per le utenze del campo. Il tempo dell'attesa, tuttavia, sarebbe finito, e da palazzo Trissino fanno sapere che "a giorni il Comune interromperà l´erogazione temporaneamente assicurata pe le operazioni di trasloco".

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento