Vicenza, falso invalido faceva da autista ad una squadra di calcio

M.M., di anni 52, autista di Torri di Quartesolo, durante il lungo periodo di inabilità temporanea al lavoro retribuitagli dall’INAIL, aveva partecipato a servizi con la Protezione Civile, effettuato traslochi e faceva da autista ad una squadra di calcio

I carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Vicenza, funzionalmente inseriti nell’omonima Direzione Territoriale del Lavoro, hanno denunciato in stato di libertà M.M.,  52 anni, autista di Torri di Quartesolo. 

A seguito di articolate e complesse indagini di polizia, è emerso che durante il lungo periodo di inabilità temporanea al lavoro retribuitagli dall’INAIL, conseguente ad un infortunio sul lavoro occorsogli nel settembre 2014 e protrattosi sino al novembre 2015, questi, che durante gli accertamenti medici figurava impossibilitato a svolgere il proprio lavoro, perché deficitario nella motilità degli arti superiori, in realtà aveva partecipato a servizi con la Protezione Civile, effettuato traslochi e trasportava con un pulmino 9 posti i giocatori di una società sportiva dell’hinterland vicentino.

L’autista è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche - art. 640 bis del c.p. - , quantificate in un ammontare complessivo di € 25.500,00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento