Vicenza, droga, alcol e play station: i festini dei ragazzini "bene"

I carabinieri, sabato pomeriggio, hanno fatto irruzione in un appartamento in contrà Vescovado e hanno sorpreso un gruppo di giovanissimi in un "droga club" organizzato da due fratelli bosniaci di 22 e 20 anni

Un vero e proprio "droga club" nel pieno centro di Vicenza, frequentato dai giovanissimi delle famiglie "bene". E' quanto ha smantellato l'Arma berica, nel corso di un blitz in un appartamento di contrà Vescovado, sabato pomeriggio. A finire nei guai sono stati due fratelli di origine bosniaca, di 22 e 20 anni, residenti nei locali, accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I carabinieri hanno trovato un gruppo di giovani, tra cui due ragazzi di 16 anni e una 17enne, intenti a giocare alla play station, a bere alcolici e con a disposizione un etto di di marijuana, 150 grammi di hashish e sei pastiglie di ecstasy . Le indagini dei carabinieri proseguono per rintrancciare i rifornitori di droga. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento