Vicenza, pugno in faccia in disco: interviene la polizia

Nella notte tra sabato e domenica un ventenne ha colpito un ventisettenne per futili motivi a Villa Bonin

Non è bastato l'intervento dei "buttafuori" del locale per archiviare il diverbio che nella notte tra sabato e domenica è sfociato in un pugno in faccia. L'episodio violento, accaduto nella discoteca "Villa Bonin", ha avuto come protagonisti due vicini di tavolo e sarebbe stata proprio l'eccessiva prossimità a scatenare il nervosismo del 20enne che ha colpito un 27enne.

La vittima dell'aggressione, accompagnato dalla fidanzata venticinquenne, ha chiamato la polizia, e così attorno alle 03.30 una pattuglia delle volanti si è presentata nel locale per ricostruire la vicenda. 

Appurato che i due giovani erano entrati in conflitto perchè di fatto si stavano pestando i piedi per problemi di spazio, il ventenne ha ammesso di aver colpito il ventisettenne ma solo come reazione ad un gomitata subita. La disputa comunque non dovrebbe avere conseguenze in altre sedi. 

Nella stessa serata gli agenti hanno raccolto la denuncia di un cliente la cui auto, una Honda Jazz lasciata nel parcheggio della discoteca, era stata danneggiata da ignoti per rubare contanti e un cellulare.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In auto con droga e pistola: fermati quattro giovani

  • Cronaca

    Fa sparire 1 milione di euro in oro: denunciato operaio infedele

  • Cronaca

    Maltempo, il Bacchiglione "salva" il Basso Vicentino dalla piena

  • Cronaca

    Rischio allagamenti e frane: è ancora allerta arancione

I più letti della settimana

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

Torna su
VicenzaToday è in caricamento