Vicenza: controlli alla caldaie solo su appuntamento con raccomandata

Sospensione della fornitura del gas e l'irrogazione di sanzioni amministrative sia per il proprietario, conduttore o terzo responsabile che per l'incaricato della manutenzione se non si rispetta il controllo

Foto da Facebook

Secondo quanto previsto dalla vigente normativa in materia di impianti termici, in questi giorni stanno per iniziare i controlli sulle caldaie da parte del Comune. Alcuni cittadini ed amministratori condominiali, estratti casualmente dall'anagrafe o dal catasto regionale degli impianti termici (CIRCE), riceveranno una raccomandata con ricevuta di ritorno dall'Ispettore impianti incaricato dal settore Ambiente, energia e tutela del territorio.

Le verifiche riguarderanno sia la sicurezza degli impianti che il loro rendimento energetico. Il cittadino destinatario della raccomandata con la data e l'ora fissate per la visita di controllo avrà modo di contattare sia il Comune al numero 0444 221580 per verificare la veridicità della richiesta, sia il tecnico per eventuali variazioni dell'appuntamento.

Alla data e ora prestabilite l'ispettore si presenterà all'abitazione oggetto del controllo con cartellino di riconoscimento. A prescindere dall'esito della verifica ispettiva, nessuna somma in denaro sarà dovuta al tecnico il cui compito sarà solo quello di produrre un verbale. In caso di irregolarità rilevate non verranno erogate subito le sanzioni previste dalla normativa.

Il tecnico incaricato comunicherà la non conformità sia verbalmente che per iscritto all'atto del controllo, rilasciando apposito modulo di successiva messa a norma da parte dell'interessato che dovrà provvedere, sotto la propria responsabilità, entro il termine di 90 giorni ed inviando entro il medesimo termine il modulo debitamente compilato e firmato al comune. L'eventuale inerzia dell'interessato potrebbe portare alla sospensione della fornitura del gas e l'irrogazione di sanzioni amministrative sia per il proprietario, conduttore o terzo responsabile (da 500 a 3 mila euro) che per l'incaricato della manutenzione (da mille a 6 mila euro).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Brucia il Centro Benessere: danni ingenti alla struttura

  • Cronaca

    Baby ladri tentano il furto in negozio: denunciati

  • Cronaca

    Fiamme nella notte: rogo devasta casetta agricola

  • Cronaca

    Fugge dalla polizia e si getta dal quarto piano: grave 24enne

I più letti della settimana

  • Pfas, i risultati delle analisi: il 64% ha alterazioni nella pressione e nei valori del sangue

  • Auto nel fossato, rischia di annegare: gravissimo

  • Uccise il pitbull annegandolo con pietra al collo: sei mesi di carcere

  • Cadaveri profanati per rubare i metalli delle bare: orrore in un capannone

  • La morte dell'acqua: Non solo Miteni, trovato Pfas di "nuova generazione"

  • Agenti aggrediti a morsi da un profugo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento