Fermati in bici di notte sotto alle gallerie della tangenziale: «Volevamo andare a Jesolo»

Incuranti del pericolo due giovanissimi, uno dei quali minorenne, sono stati fermati e multati dalla polizia di Vicenza, alla quale hanno spiegato di non sapere come raggiungere il mare

«Non sapevamo come andare a Jesolo». È questa la "candida" spiegazione che due ragazzi di San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, hanno dato agli agenti delle volanti che li hanno fermati mentre stavano percorrendo in bici - alle 1 di notte e senza illuminazione - le gallerie della tangenziale sud di Vicenza in direzione Torri di Quartesolo.

I due, uno di origine moldava e l'altro marocchina - forse guidati dal navigatore al cellulare e incuranti del pericolo - si sono avventurati lungo via Annecy dove sono sono stati fermati dai poliziotti e accompagnati verso la prima uscita, in Riviera Berica. Dopo essere stati multati di 137 euro ciascuno (al minorenne la notifica sarà inviata alla madre) per aver percorso una strada interdetta alle bici e aver viaggiato senza illuminazione, i giovani hanno fatto ritorno a casa, si spera percorrendo solo strade più sicure, 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

  • Cronaca

    Pedone investito sulle strisce: il "pirata" si è costituito

  • Incidenti stradali

    Frontale tra due auto, tre feriti: grave un anziano

  • Cronaca

    Esplosione a notte fonda: banditi fanno saltare il bancomat

I più letti della settimana

  • Saccheggio all’adunata degli Alpini:«Oltre ai soldi ci hanno rubato la cosa che amiamo di più»

  • Frode fiscale da 25 milioni: dodici persone in manette

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Tempesta nel vicentino: bloccati per ore nel ristorante

  • Dramma della disperazione: perde il lavoro e si getta nelle vasche dei fanghi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento