Vicenza, carrozza in centro: la protesta degli animalisti

Vicenza: dal 18 luglio ritornano le passeggiate in carrozza in centro storico. La LAV: "Servizio anacronistico e da abolire. Gli animali non sono taxi"

Immagine di archivio

"Apprendiamo con sconcerto, dallo stesso sito web del Comune di Vicenza, che dal prossimo 18 luglio fino al 31 ottobre tornerà attivo in città il servizio di trasporto di persone con carrozze trainate da cavalli. Le carrozze sono un incredibile e anacronistico ritorno al passato, che mette a rischio il benessere dei cavalli a causa del traffico, dei tanti rumori molesti e dell’afa estiva, che non da tregua nemmeno di sera".

Così Daniela Musocco della LAV Vicenza, alla vigilia della partenza del servizio carrozza. “È noto che l’asfalto non è adeguato per questi animali, che soffriranno e subiranno un forte stress, e saranno costretti a trasportare sotto il sole un carico di varie centinaia di chili (carrozza, vetturino e passeggeri), in un contesto urbano a loro non confacente. Il tutto a beneficio di poche persone prive di sensibilità, che non riescono a guardare oltre la superficiale parvenza di “divertimento” - spiega - I cavalli sono esseri senzienti, da rispettare e tutelare nelle loro esigenze etologiche: non sono un taxi né un’occasione di business. In tante grandi città questo servizio è stato da tempo abbandonato, e anche a Roma vi è un forte movimento cittadino e di associazioni che sollecita la fine del servizio di trasporto con equidi. L’auspicio è che tutte le Amministrazioni locali si dotino di un Regolamento per la tutela degli animali che vieti espressamente l’utilizzo di equidi per finalità di trasporto o ludiche, riconoscendoli come animali d’affezione".

Prosegue Daniela Musocco: “Moltissimi vicentini ci hanno contattato, esprimendo la loro contrarietà all’utilizzo dei cavalli per il trasporto urbano. Anche a loro nome la LAV chiede all’Amministrazione comunale di revocare immediatamente questo “servizio”. Da parte nostra richiederemo l’accesso agli atti per verificare la regolarità delle autorizzazioni, le condizioni dei cavalli che verranno utilizzati e il rispetto del Regolamento comunale a tutela degli animali del Comune di Vicenza, in particolare per quanto riguarda gli articoli 15 (Mostre, manifestazioni, spettacoli ed intrattenimenti con l'utilizzo di animali), 16 (Rilascio di autorizzazioni sanitarie per mostre, manifestazioni e spettacoli con detenzione di animali) e 30 (Equidi). Ricordiamo al Sindaco e alla sua Giunta che esistono altre modalità di trasporto, ecologiche e simpatiche, quali i trenini elettrici e le vetture colorate, adottate da moltissimi Comuni lungimiranti, e che permettono la visita delle città, con divertimento di grandi e piccoli e senza lo sfruttamento di nessuno. Ricorreremo ad ogni mezzo che la legge ci consente per dimostrare la nostra contrarietà a questa iniziativa, con l’aiuto e il sostegno di tutti i cittadini contrari allo sfruttamento degli animali”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di franco
    franco

    Questi animalisti devono essere internati quanto prima.

  • Sei un po' esagerata! carlo

  • Avatar anonimo di marco
    marco

    Bella iniziativa.. per l'inverno!

Notizie di oggi

  • Politica

    Europee 2019: un vicentino su due ha votato Lega

  • Politica

    Elezioni Amministrative 2019, i Comuni del Vicentino al voto: i risultati

  • Cronaca

    La Pedemontana diventa un fiume

  • Economia

    Sciopero alla Grancasa: uno su tre rischia il posto

I più letti della settimana

  • Affluenza Elezioni Comunali: i dati finali

  • Elezioni Europee, i risultati nel Vicentino: Lega al 52,6%

  • Incidente in Autostrada: chilometri di coda

  • Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

Torna su
VicenzaToday è in caricamento