Vicenza, cane investito dal treno: linea interrotta per il recupero

Il povero animale, trovato sui binari tra Anconetta e Cavazzale, è stato recuperato dalle guardie zoofile

Le guardie eco zoofile Oipa di Vicenza sono intervenute lunedì 23 settembre, dopo una segnalazione ricevuta dal Coordinatore, per recuperate la carcassa di un cane di grossa taglia dai binari tra le stazioni di Anconetta e Cavazzale. 
Il povero animale è deceduto dopo essere stato investito dal treno. Le guardie hanno proceduto a rimuovere il cane e al rilievo del microchip, utile ad identificarne il proprietario.

Il capo tecnico rete ferroviaria e il capo stazione, in collaborazione con gli agenti della polizia ferroviaria coordinati dal sostituto commissario Dott. Spinato Claudio, hanno momentaneamente interrotto il traffico ferroviario per agevolare le operazioni di recupero in sicurezza. Le guardie zoofile hanno ricordato, con una nota, l'importanza della corretta gestione e custodia degli animali, per evitare tristi epiloghi come questo.

IL VIDEO DEL RECUPERO

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento