Raid vandalici in città: «Ora linea dura»

L'amministrazione annuncia un giro di vite dopo i ripetuti danneggiamenti alle auto in sosta in viale Rumor. Rucco: “Abbiamo già potenziato l'illuminazione e decisa l'installazione di due nuove telecamere”

Via Rumor a Vicenza

Linea dura dell'amministrazione comunale contro i raid vandalici di viale Rumor. Mercoledì mattina il sindaco Francesco Rucco ha annunciato che già da domenica l'illuminazione pubblica è stata potenziata lungo tutta la via e che sono in arrivo entro l'anno due nuove telecamere per monitorare la sicurezza della strada che costeggia Parco Querini.

«L'attenzione dell'amministrazione per quella zona – ha ricordato il sindaco Francesco Rucco - precede i vandalismi di cui sono purtroppo state oggetto le auto parcheggiate. Raccolte le richieste dei cittadini, infatti, in collaborazione con il consigliere comunale Leonardo De Marzo stiamo da tempo studiando il modo di rendere più sicura l'area che gravita su piazzetta Araceli. Già domenica, su nostra richiesta, Aim Servizi a rete ha completato il potenziamento dell'illuminazione pubblica. Nel frattempo abbiamo predisposto un progetto di potenziamento della rete di videosorveglianza che prevede il cofinanziamento regionale di sei nuovi impianti: due saranno installati in viale Rumor e quattro in Campo Marzo».

L'annuncio degli interventi in corso è stata anche l'occasione, per il sindaco, di ringraziare la polizia di Stato per l'individuazione e l'arresto del responsabile di un vandalismo compiuto su un'auto parcheggiata in via Meschinelli.

«Nei prossimi giorni – commenta il sindaco – forse sapremo se questa persona è anche responsabile dei raid di viale Rumor. Di certo l'impegno di polizia locale e forze dell'ordine rimane costante per contrastare il fenomeno e assicurare alla giustizia i responsabili»

Per quanto riguarda il potenziamento dell'illuminazione pubblica di viale Rumor, nel primo tratto verso Ponte Pusterla, dove la strada è più stretta e senza alberature, Aim servizi a rete ha portato da 100 a 150 watt la potenza di 3 lampade, mentre nel tratto in corrispondenza di Parco Querini le 10 lampade presenti sono state portate da 100 a 250 watt. Inoltre la polizia locale ha redatto un progetto per l'acquisizione di sei nuove telecamere, del valore complessivo di 46.726 euro, di cui 30 mila finanziati con fondi del Comune e 16.726 che saranno chiesti come cofinanziamento alla Regione Veneto attraverso la partecipazione al bando sulla sicurezza urbana 2019.

I sei nuovi impianti andranno ad implementare una rete che ad oggi conta 102 telecamere a servizio di polizia locale e questura, di cui quattro installate nell'ultimo anno a Monte Berico (due telecamere), in via Gandhi e via Allende.

Il nuovo progetto prevede, appunto, di installare due telecamere in viale Rumor e quattro in Campo Marzo, sul lato di viale Dalmazia. Queste ultime saranno posizionate per dare un ulteriore impulso alla sorveglianza della grande area verde, secondo quanto concordato nel Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento