Avezzano, si spacciano per alpini di Vicenza per raccogliere fondi

Un gruppo di truffatori ha preso offerte con tanto di finta ricevuta e falso timbro "Gruppo Volontari"

Si sono presentati come "Gruppo Volontari" di Vicenza per raccogliere offerte in denaro in occasione del raduno alpini in programma ad Avezzano in agosto. Una truffa andata in scena proprio in Abruzzo e preparata con tanto di false ricevute e falso timbro della sezione vicentina.

Il gruppo alpini e il Comune di Avezzano hanno quindi provveduto ad avvisare la popolazione della truffa, avvertendo immediatamente le forze dell’ordine.

Alcune precisazione della Sezione Ana di Vicenza “Monte Pasubio” in merito a questo episodio:

  • La Sezione Ana di Vicenza “Monte Pasubio” non ha autorizzato alcuna raccolta fondi da parte di chicchessia, men che meno conferendo delega a soggetti non riconosciuti dalla Sezione stessa. Le raccolte fondi sono sempre state anticipate da informazioni idonee a portare a conoscenza dei potenziali benefattori sottoscrittori e in primis, degli alpini, della destinazione dei fondi raccolti.
  • Presso la Sezione Ana di Vicenza non è costituito, né tantomeno esiste, né mai è esistito, un sedicente “Gruppo Volontari”, così come si spacciano quei soggetti che raccolgono fondi in maniera abusiva e truffaldina ai danni di ignari cittadini di Avezzano.
  • Il numero di telefono (0444 560038) che compare stampigliato nella ricevuta rilasciata a quietanza del ricevimento di 20 euro, datata 22 luglio 2017, non è, e mai lo è stato, nella disponibilità/intestazione della Sezione Ana di Vicenza “Monte Pasubio”.
  • Di fronte a tale notizia, il presidente della Sezione Ana di Vicenza Luciano Cherobin, ha contattato telefonicamente il responsabile del gruppo alpini di Avezzano, Mario Sansone, per esternargli tutta la preoccupazione della Sezione Ana di Vicenza e per dichiarare con forza la propria estraneità alla abusiva “raccolta fondi”, mai autorizzata, né tantomeno ideata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo molto arrabbiati - dichiara Luciano Cherobin, presidente della Sezione Ana di Vicenza “Monte Pasubio” -, perché anche quando si parla di solidarietà ci sono degli sciacalli che se ne approfittano. A tal proposito, ricordiamo che l’unica raccolta fondi che la Sezione di Vicenza sta attuando, è quella in favore della ricostruzione nelle zone terremotate del Centro Italia, che verrà eseguita dall’Associazione Nazionale Alpini. Abbiamo sporto denuncia e ricordiamo che i dati per chi volesse dare il proprio contributo a favore dei terremotati del Centro Italia, sono quelli riportati sul sito della Sezione Ana di Vicenza. Per la raccolta fondi è stato infatti aperto un apposito Iban, su indicazione della sede nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini. Nessun’altro è autorizzato a raccogliere fondi a nostro nome" conclude Cherobin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Investe 45mila euro all’ufficio postale ma perde l’intero capitale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento