Vicenza, affitto per i nomadi, in 9 anni mai riscossi i canoni

Un affitto per le piazzole del campo Nomadi. Già previsto nel regolamento di nove anni fa, il Comune non ha mai fissato una cifra. La Giunta ora studia nuove misure, pronta una commissione che faccia applicare le regole

il campo di viale cricoli

Dopo il tira e molla per le bollette del campo nomadi, ora la Giunta si prepara a a riscuotere l'affitto. Nove anni fa fu approvato il regolamento per i campi cittadini nel quale si indicava la necessità di far pagare un canone per le piazzole utilizzate da sinti e rom, ma la cifra non venne mai decisa. Ora il Comune vuole riscuotere.

L'argomento è stato trattato nella riunione di Giunta di martedì mattina, dove sembrerebbe essere passata la linea del: "Non si fanno trattamenti di favore". Come riportato da Il Giornale di Vicenza, fu l'amministrazione Hüllweck nel lontano 2006 a varare il primo decalogo per i campi nomadi, in quel regolamento la riscossione da parte del Comune di un canone era già prevista ma la decisione della cifra da far pagare fu demandata ad un provvedimento successivo che non arrivò mai. Per questo il primo passo verso la riscossione dell'affitto intrapreso dall'attuale amministrazione è stato quello di decidere la creazione di una commissione che verifichi quel decalogo e lo faccia rispettare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento