Vicenza, acido in piscina, intossicate sei persone

Famiglia vicentina fa causa ad una ditta che installa piscine. Due anni fa, in sei finirono all'ospedale, dopo aver fatto il bagno nella vasca, per la presenza di acido

Immagine di archivio

Imprenditore vicentino porta in tribunale la ditta che gli installò la piscina in casa. Dopo i primi bagni, finirono all'ospedale in sei

Come riportato da il Giornale di Vicenza, era il luglio 2013, quando A.F. invitò alcuni amici a fare il bagno nella vasca di circa 120 metri quadri, costruita da poco nel giardino della sua villetta a Bertesinella. Ad entrare in acqua furono in sei: la famiglia dell'imprenditore e un 45enne veronese con i suoi figli, ma, uno dopo l'altro, dovettero scappare fuori dalla vasca. Tutti accusavano malori mentre un ospite, a bordo vasca, riportò ustioni. Come il gruppo scoprì in seguito, dopo le necessarie visite in ospedale, nella vasca era finito acido tricloroisocianurico proveniente dall'impianto automatico di pulizia della piscina montato in modo difettoso. 

Dopo aver sentito un consulente, la famiglia ha chiesto un risarcimento iniziale di 400 mila euro. , la cifra richiesta sarebbe diminuita dopo che i costruttori hanno rifatto a loro spese completamente l'impianto. Restano da pagare, però, i danni ai malcapitati bagnati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Europee 2019: un vicentino su due ha votato Lega

  • Politica

    Elezioni Amministrative 2019, i Comuni del Vicentino al voto: i risultati

  • Cronaca

    La Pedemontana diventa un fiume

  • Economia

    Sciopero alla Grancasa: uno su tre rischia il posto

I più letti della settimana

  • Affluenza Elezioni Comunali: i dati finali

  • Elezioni Europee, i risultati nel Vicentino: Lega al 52,6%

  • Incidente in Autostrada: chilometri di coda

  • Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

Torna su
VicenzaToday è in caricamento