Vicenza, a 5 anni vuole tornare da solo: soccorso dalle volanti

Il padre stava parlando con le maestre e i genitori della sorellina più grande, lui si annoiava e ha deciso di tornare da solo. E' stato soccorso da gli agenti di una volante che hanno trasformato la disavventura in un bel gioco

Immagine di archivio

La brutta avventura di un bimbo di 5 anni è fortunatamente finita con un selfie in compagnia degli agenti che lo hanno soccorso. Mercoledì il primo giorno di scuola della sorella più grande era stata l'occasione per una passeggiata con il padre, un vicentino residente in via Pizzoccaro a Sant'Andrea, Vicenza. Il bimbo, annoiato dalle chiacchiere dei grandi, aveva deciso di tornare a casa da solo, perdendo la strada. 

Il fatto è avvenuto mercoledì alle 12.40. All'uscita del primo giorno di scuola , alle elementari di via Turra, zona Parco città, il padre si era attardato a parlare con le maestre e la figlia di otto anni, perdendo di vista il bambino che, deciso a tornare a casa da solo, si è incamminato. 

Il bimbo è stato notato a passeggiare per le strade del quartiere da una volante che lo ha subito soccorso. Trovare la sua casa però non è stato semplice. Il bambino, infatti, non ricordava l'indirizzo.  Solo dopo un lungo giro del quartiere, diventato un bel gioco per il piccolo, la centrale ha girato alla pattuglia la chiamata del padre, agitatissimo per la scomparsa del figlio. Una volta  casa il piccolo ha rimediato due sonori ceffoni per essersi allontanato da solo.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento