Veneto, impennata di furti: oltre il 90% in più

In particolare, crescono i furti nelle abitazioni da 2.463 a 4.739 (+92%) a carico di ignoti, da 673 a 1.144 (+92%) quelli che hanno visto individuati i responsabili

I reati contro il patrimonio in Veneto hanno registrato un'aumento di quasi il 90%. E' quanto è emerso dai dati forniti dal Presidente della Corte d'Appello di Venezia, Antonino Mazzeo Rinaldi, e dall'Avvocato generale Domenico De Palma, anticipati in vista dell'Inaugurazione dell'Anno Giudiziario che si svolgerà a sabato prossimo a Venezia.

In particolare, crescono i furti nelle abitazioni da 2.463 a 4.739 (+92%) a carico di ignoti, da 673 a 1.144 (+92%) quelli che hanno visto individuati i responsabili; le rapine sono passate da 1.723 a 2.294(+31%) e l'usura da 181 casi a 294 Infine, gli omicidi che sono saliti da 40 a 43, i femminicidi da 14 a 17. Sono proprio i reati predatori a preoccupare maggiormente l'opinione pubblica, è stato spiegato, perché instillano nel cittadino grave insicurezza anche alla luce dell'attuale situazione di crisi economica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Condizionatori e Coronavirus: consigli su come igienizzarli

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Nuovi focolai in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Le vacanze si trasformano in tragedia, mamma 44enne muore mentre fa snorkeling

  • Tragedia sulla Sisilla, volo di 80 metri: muore un escursionista

Torna su
VicenzaToday è in caricamento