Valdagno, nonna e nipotina intossicate da monossido

I vigili del fuoco sono intervenuti in Contrada Cengiati per soccorrere l'anziana e la minore, che sono state trasportate al San Lorenzo. L'intossicazione è stata probabilmente causata dal malfunzionamento di una stufa

Sabato mattina alle ore 11.15, i vigili del fuoco sono intervenuti su richiesta del suem 118, in Contrada Cengiati di Valdagno per la verifica di una stufa, dopo che una bambina e un’anziana sono state portate in ospedale per una probabile intossicazione da monossido di carbonio.  

La squadra intervenuta da Schio ha verificato il sistema di riscaldamento utilizzato nell’abitazione, che potrebbe essere la causa del malessere della signora 90 enne e della minore.  

A dare l’allarme i genitori della bambina, che si trovavano al piano terra, insieme a un’altra sorellina, i quali  non hanno accusato nessuno malore.

Le operazioni di controllo dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa due ore con l’inibizione dell’uso della stufa, fino a un controllo della conduttura di evacuazione dei fumi e del sistema di riscaldamento ad aria da parte di tecnici qualificati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Dimentica l'auto accesa al parcheggio per un’ora e va a lavorare: arrivano i carabinieri

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

Torna su
VicenzaToday è in caricamento