Valdagno, 33enne con metadone e siringhe su auto senza assicurazione

L'uomo, di Cornedo, è stato fermato dalla guardia di finanza a Valdagno e non è nuovo a "bravate" del genere, che mettono a rischio la sicurezza degli utenti della strada

La notte scorsa, la Guardia di Finanza di Arzignano, nell’ambito del “dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti”, ha individuato, nel comune di Valdagno, un uomo dedito all’uso di stupefacenti, al quale è stata sequestrata l’autovettura priva di copertura assicurativa, su cui era stato occultato del “metadone” e vari strumenti per il consumo di droga. 

Il fermo

I Finanzieri stavano svolgendo un servizio di pubblica utilità “117” quando hanno sottoposto a controllo la Fiat Panda guidata da R.A., italiano, classe 1985 e residente a Cornedo Vicentino. Da un rapido riscontro, il veicolo risultava privo della polizza R.C.A. – scaduta a marzo – e, pertanto, non poteva circolare. Inevitabile quindi, come da prescrizioni del Codice della Strada, il sequestro amministrativo della vettura: sarà confiscata se la situazione assicurativa non verrà regolarizzata entro 60 giorni.

Le indagini

Nel corso dell’attività, i militari – in forza al Nucleo Mobile della Compagnia di Arzignano – acquisivano maggiori notizie sul 33enne controllato, appurando che lo stesso stava frequentando un locale centro di cura e riabilitazione per tossicodipendenti. Allo stesso, inoltre, era già stata ritirata la patente di guida nel 2009, perché, dopo essere stato ricoverato al pronto soccorso di Valdagno a seguito di un sinistro stradale, veniva trovato in possesso di un cucchiaino con residui di eroina e, pertanto, segnalato alla Prefettura di Vicenza.

I finanzieri hanno quindi approfondito il controllo, che portava alla scoperta di un vero e proprio “kit del tossico": all’interno del vano portaoggetti, difatti, i militari della Città del Grifo individuavano una “boccetta” da 100 milligrammi – di cui 20 già consumati – senza etichetta, contenente presumibilmente metadone; nello stesso vano, inoltre, venivano rinvenuti alcuni strumenti per il consumo di droga – riportanti tracce di stupefacenti – quali 13 siringhe già utilizzate, un cucchiaino bruciacchiato, alcuni involucri di carta stagnola ed un elastico di un certo spessore, evidentemente con la funzione di laccio emostatico.

In assenza di prescrizioni mediche, nei confronti dell'uomo – a cui veniva ritirata la patente di guida – si procedeva alla segnalazione per possesso di droga per uso personale, con sequestro amministrativo dello stupefacente e del materiale rinvenuto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

  • Saccheggia alcolici al Tosano e aggredisce le guardie: arrestato 45enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento