Scoperto un altro truffatore di vedove: lasciava ricevute a penna

D.S., 42 anni di Brendola, aveva preteso ed ottenuto 40 euro da una pensionata di Nogarole Vicentino 40 euro per l'esumazione del marito. Ma un vicino aveva fotografato la targa

Immagine di archivio

Truffare gli anziani sembra essere sempre una risorsa per i malviventi. I carabinieri di Chiampo hanno denunciato lunedì D.S., classe 72, celibe, pregiudicato, residente a Brendola, resosi responsabile di truffa in danno di P. M., classe 34, vedova, pensionata, residente a Nogarole Vicentino. 

IL TRUFFATORE DI VEDOVE SERIALE

L'uomo, spacciandosi come dipendente comunale, chiedeva alla signora di pagare la somma di 40 euro inerenti le marche da bollo, per le spese relative al loculo ed alla riesumazione del defunto marito, sepolto in Arzignano. Dopo aver ottenuto la somma richiesta, lasciava come attestazione di avvenuto pagamento un biglietto scritto a penna, per poi allontanarsi a bordo della sua autovettura Seat Altea di colore grigio. Non si era accorto, però, di essere stato fotografato da un vicino della vittima. Da lì, la denuncia in caserma con la conseguente azione dei militari. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

Torna su
VicenzaToday è in caricamento