Schianto mortale: camionista positivo ad alcol e droga

Si aggrava la posizione dell'autotrasportatore indagato per omicidio stradale dopo l'incidente di sabato che ha provocato la morte di Cristian Fontana

Cristian Fontana e la sua Honda Twin (Foto da Facebook)

Si aggrava la posizione dell'autotrasportatore casertano accusato di omicidio stradale per aver provocato la morte di Cristian Fontana, il 39enne di isola vicentina e residente a Vicenza, vittima dello schianto fatale di sabato mattina davanti al Carrefour di Thiene.

P.G., 49 anni, residente a Castel Morrone (Ce), domiciliato a Molvena e dipendente di una ditta di trasporti di Caserta, è ai domiciliari per omicidio stradale. L'uomo è risultato positivo all'alcol test con 0,27 grammi/litro ma per i camionisti la tolleranza è zero. Come riporta il Giornale di Vicenza, l'autotrasportatore sarebbe risultato anche positivo al test per gli oppiacei. Se fosse confermata l'assunzione di derivati dell'oppio il 49enne potrebbe rischiare fino a 12 anni di carcere. 

Cristian di professione geometra, ha perso la vita, schiantandosi mentre era in sella alla sua Honda Twin. Secondo la ricostruzione dei carabinieri la moto percorreva via Gombe verso Thiene e stava imboccando la rotatoria per reimmettersi nella direzione opposta quando si è scontrata contro il camion Mercedes Arox con al volante il camionista che ha  proseguito la marcia, per poi tornare sul luogo dell’accaduto dopo circa mezz’ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

Torna su
VicenzaToday è in caricamento