Thiene, fumato con l'amico al bar: arrestato spacciatore 17enne con un etto e mezzo di hashish

Il loro atteggiamento particolarmente ilare aveva attirato l'attenzione della polizia locale, già allertata da un cittadino che li aveva visti fumare. Al controllo, però, è risultato che non si trattava di una "semplice" canna tra amici: un 17enne aveva con sé tutto l'occorrente per lo spaccio

Le sostanze sequestrate dalla polizia locale

Gli è costata cara la canna fumata con l'amico-cliente in pieno giorno. Un 17enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di quasi un etto e mezzo di fumo e 75 grammi di marijuana, per un valore di circa 2.500 euro. Il compagno è stato segnalato alla prefettura come consumatore.

Sabato, alle 12.10, una pattuglia della polizia locale nordest vicentino impegnata nella prevenzione e repressione di traffici illeciti di sostanze stupefacenti, si recava presso gli istituti scolastici di via Milano, a Thiene, ove un cittadino aveva appena segnalato la presenza di due giovani intenti a fumare uno spinello. Giunti sul posto gli agenti non rinvenivano i ragazzi e decidevano quindi di estendere l'area del controllo e, transitando in via Trieste. I due ragazzi erano seduti ai tavoli di un bar e ridevano in modo dissennato ed apparentemente immotivato. Gli agenti transitavano senza destare sospetti, quindi parcheggiavano l'auto di servizio in via Damiano Chiesa, per poi raggiungere a piedi la coppia.

Constatando l'immediato cambio di umore dei ragazzi ed il notevole nervosismo, soprattutto da parte di uno dei due, gli agenti invitavano i minori a raggiungere l'auto di servizio. Apprendendo che si sarebbe proceduto a perquisizione personale, uno dei giovani, entrambi 17enni residenti in un comune dell'hinterland thienese ma frequentanti gli istituti scolastici superiori di Thiene, estraeva dagli indumenti intimi un involucro contenente una mezza panetta di hashish di 52,35 grammi e, da una tasca del giubbotto, un bilancino elettronico di precisione. Informato del fatto che si sarebbe proceduto a perquisizione domiciliare, il minore riferiva che nella propria camera da letto era presente ulteriore sostanza stupefacente. Presso l'abitazione del medesimo venivano infatti rinvenuti un panetto intero di hashish (g. 96,27), vari involucri contenenti marijuana (g. 75 complessivi), un contenitore per medicinali con all'interno semi di canapa indiana (g. 0,5). Il giovane veniva pertanto tratto in arresto, ai domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia. L'altro giovane veniva segnalato alla Prefettura-UTG di Vicenza quale assuntore di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Il piccolo Davide non ce l'ha fatta: è morto 5 giorni dopo l'incidente

  • L'abete di papa Francesco, «risparmiato da Vaia, stroncato dalla mano dell'uomo»

  • Mancano un milione di laureati: ecco le professioni più richieste

  • Malore alla guida: 51enne muore sulla A31

  • Boscaiolo schiacciato dai rami dell'albero abbattuto

Torna su
VicenzaToday è in caricamento