Tezze sul Brenta, lascia la pentola sul fuoco, brucia la cucina: due intossicati

L'incendio è scoppiato mercoledì di mattina. Madre e figlio hanno tentato di avere la meglio sulle fiamme ma sono rimasti intossicati, entrambi sono in camere iperbarica

immagine d'archivio

Era uscita di casa per portare fuori il cane, quando è tornata  la cucina stava andando a fuoco. L'incendio è scoppiato mercoledì mattina a Tezze sul Brenta. La causa del rogo è stata una pentola lasciata sul fuoco.

La donna non ha chiamato i vigili del fuoco, ma ha chiesto aiuto al figlio 36enne. Il fumo denso e nero che aveva riempito l'appartamento però, ha costretto i due a desistere e rivolgersi ai pompieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigili del fuoco hanno avuto velocemente la meglio sulle fiamme. Sul posto anche i sanitari  del Suem, nel tentativo di fare da soli, madre e figlio sono rimasti intossicati dal fumo. Portati al San Bassiano dovranno sottoporsi a delle sedute in camera iperbarica. Il rogo ha distrutto il pian cucina e creato danni per migliaia di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

Torna su
VicenzaToday è in caricamento