Temperature in fascia rossa, cali di pressione e insetti: cosa fare

Il caldo torrido di questi giorni intensifica il lavoro delle farmacie, in allerta grazie anche ai bollettini della Protezione Civile che preannunciano due giorni di temperature in "fascia rossa", quella più a rischio per la salute

Code nelle farmacie per cali di pressione e punture di insetti: è una delle conseguenze dell'anticiclone che sta insistendo su Vicenza e sull'intera regione da alcuni giorni. 

IPOTENSIONE Il consiglio del farmacista in questi casi è di non variare mai la terapia in atto, se si tratta di pazienti ipertesi, senza consultare il proprio medico di medicina generale. Per quanto riguarda, invece casi di "normale" abbassamento della pressione legati alla eccessiva sudorazione, basterà assumere integratori salini sempre seguendo le modalità più corrette anche per gli anziani che, lo ricordo, possono contare sulla farmacia come punto di riferimento per i piccoli problemi di salute, soprattutto se rimangono soli a casa per le ferie". 

INSETTI  Per quanto riguarda la zanzara tigre, come prevenzione, in tutte le farmacie è possibile acquistare il kit antilarvale a prezzo contenuto. Quando invece gli insetti hanno già colpito e sono manifeste le reazioni cutanee esistono diversi preparati faramacologici che, a seconda del caso, aiutano a far regredire prurito e irritazioni. Soprattutto per quanto riguarda i bambini un consiglio pratico è quello di tenere le unghie molto corte affinché il grattamento risulti meno invasivo e per evitare l'insorgere delle sovra infezioni di carattere batteriologico nella zona colpita dalle punture. 
In generale per tenere lontani gli insetti è meglio evitare i profumi e i vestiti molto colorati, utilizzare le lozioni repellenti, non lasciare all'aperto alimenti di scarto, cercare di non sostare nei pressi di cibi o bevande dolci. Massima attenzione poi per gli incontri ravvicinati con vespe e calabroni che possono risultare pericolosi. Innanzitutto è sempre meglio stare alla larga dai nidi di questi imenotteri, ma comunque a seguito delle punture è preferibile utilizzare farmaci specifici evitando rimedi fai da te. La stessa cosa vale per le punture di zecca, molto frequenti in campagna e montagna soprattutto se non si ha avuto l'accortezza di indossare maniche e calzoni lunghi abbinati a calzini e scarpe chiuse. Una volta verificata la presenza della zecca sulla pelle è meglio recarsi nel più vicino punto di soccorso dove il corpo dell'acaro verrà estratto con una tecnica confacente e poi medicata in maniera corretta la ferita. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

  • Grave infortunio sul lavoro: in fin di vita 78enne schiacciato dal trattore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento