Vicenza, studenti al lavoro allo sportello immigrazione

Accordo tra Questura e dirigenti scolastici di "Lioy" e "Pigafetta" nell'ambito del progetto alternanza scuola/lavoro. Quasi 100mila i permessi di soggiorno emessi ogni anno a Vicenza

Sono circa 93mila i permessi di soggiorno trattati ogni anno dalla Questura di Vicenza. Una mole di lavoro impressionante, se si tiene conto che per ogni pratica c'è un iter burocratico molto complesso.

Un lavoro in cui l'ufficio stranieri di viale Mazzini eccelle e per il quale l'accordo tra Questura di Vicenza e i dirigenti scolastici del liceo classico "Antonio Pigafetta" e del liceo scientifico "Paolo Lioy," nell’ambito del progetto Alternanza Scuola / Lavoro, porterà sicuramente dei benefici. 
 
Da lunedì 29 maggio 2017 e per tutto il periodo estivo 26 studenti del Pigafetta e 9 ragazzi del Lioy, della terza e quarta liceo, svolgeranno infatti attività lavorativa per circa 100 ore presso l’Ufficio Immigrazione della Questura, in particolare nella sezione riservata ai richiedenti asilo e in quella dedicata ai richiedenti la cittadinanza italiana.  
 
E’ la prima volta che tale iniziativa viene attuata all’interno della Questura, coinvolgendo studenti delle scuole superiori in un’ottica di interazione e di conoscenza delle modalità che regolano l’accoglienza dei profughi e la gestione della richiesta di coloro che, soggiornando da almeno 10 anni regolarmente sul territorio nazionale, presentano istanza per ottenere la cittadinanza italiana. 
 
In tutte le loro attività, gli studenti saranno seguiti da tutors qualificati, responsabili delle Sezioni alle quali saranno assegnati. 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Giocatore colto da malore in campo: trasportato d'urgenza al San Bortolo, è grave

  • Soldi smarriti per strada: individuata la proprietaria

  • Si denuda e mostra il pene fuori dal supermercato: 5000 euro di multa

Torna su
VicenzaToday è in caricamento