Prima minaccia la vicina poi aggredisce i carabinieri: stalker finisce in manette

Arrestato un 53enne pregiudicato che da tempo vessava la dirimpettaia, una 56enne: colpi sulla porta d’ingresso, offese e disturbi di varia natura, un’autentica azione persecutoria alla quale i militari hanno messo fine nella serata di mercoledì

Serata piuttosto agitata per i carabinieri di Bassano del Grappa. Poco prima delle 20 di mercoledì, i militari del Norm - Sezione Radiomobile, sono intervenuti in via Kolbe, a Bassano del Grappa, in seguito all’ennesima aggressione da parte di Torres Ferdinando, 53enne residente in città, pregiudicato, in danno della vicina di casa, una signora 56enne, costretta da tempo a subire le continue minacce dall’uomo, anche di morte, compresi colpi sulla porta d’ingresso, offese e disturbi di varia natura, un’autentica azione persecutoria (stalking). 

I carabinieri hanno appreso dalla signora quanto accaduto e soprattutto sono stati informati del comportamento persecutorio e vessatorio del vicino di casa, pur non avendo mai formalizzato alcuna denuncia. A quel punto si sono presentati davanti all’uscio del suo appartamento (sottostante rispetto all’abitazione della donna) e l’uomo, dopo un apparente stato di calma e comunque in evidente stato di ubriachezza, con una mossa fulminea ha sfilato dai suoi pantaloni un cacciavite e contemporaneamente un cavatappi a spirale, tentando più volte di colpire il capoequipaggio.

Solo grazie al repentino dietrofront del brigadiere ed alla pronta reazione del carabiniere d’appoggio, costretto suo malgrado a ricorrere all’utilizzo dello spray orticante al peperoncino, in dotazione ai carabinieri, è stato evitato il peggio e nessuno ha riportato lesioni. Sono così scattate le manette ai polsi del Torres.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su disposizione del Sostituto Procuratore di turno della Repubblica di Vicenza, Giovanni Parolin, l’uomo è stato trattenuto per tutta la notte all’interno delle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Bassano del Grappa e questa mattina è stato condotto innanzi al giudice del Tribunale di Vicenza per l'udienza di convalida dell’arresto, fissata per le ore 12.15. Al termine dell’udienza il giudice dott.ssa Veronica Salvadori ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma due volte alla settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Addio Flavia, se n'è andata la regina dei "spuncioti" del bar più amato di Vicenza

  • Malore improvviso: muore automobilista

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Covid-19 al centro estivo, alunna positiva al tampone: scatta il protocollo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento