Sparatoria di Borgo Casale, il Governo manda i Baschi Verdi

Il vertice del Comitato per l'ordine e la sicurezza ha deciso il coinvolgimento delle Fiamme gialle. Arriveranno tra pochi giorni e la loro presenza sarà temporanea

Dopo la sparatoria, i Baschi Verdi pattuglieranno la città

Dopo la sparatoria tra bande rivali dell'est di due sere fa, a Borgo Casale, che ha lasciato a terra feriti tre albanesi, a Vicenza arrivano i Baschi Verdi della Guardia di Finanza.

L'appello di questura e Comune al ministro degli InternI Roberto Maroni non è stato vano e nella tarda serata di ieri al termine del vertice del comitato per l'Ordine e la Sicurezza è stato deciso il coinvolgimento delle Fiamme Gialle.

Il loro arrivo è previsto tra pochi giorni e la loro sarà una presenza temporanea, per ora, come ha confermato il prefetto di Vicenza Melchiorre Fallica.

Ad anticipare i Baschi Verdi intanto ieri sono arrivate quattro pattuglie della prevenzione crimine della Polizia. Obiettivo garantire maggiore sicurezza a una città che non era mai stata sfiorata da simili episodi.

Domenica sera invece Borgo Casale si è trasformato in un vero Borx, con una sparatoria tra le strade vicine al centro storico: secondo la ricostruzione della polizia all'origine del conflitto a fuoco potrebbe esserci un regolamento di conti per una 'lucciola' sottratta ad una banda o una rivalità in amore. Tra i feriti, due rimangono gravi, un terzo è fuori pericolo. Un quarto albanese è ricercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

  • Fatture false con una società "cartiera": sequestrati 680mila euro a una SpA

  • Terribile incidente sul lavoro: operaio subisce l'amputazione di un piede

  • Pedone investito post tamponamento tra auto: strada chiusa, pesanti disagi sul traffico

  • In escursione su Cima Mandriolo con il cane, l'animale si sporge e precipita nel vuoto

Torna su
VicenzaToday è in caricamento